Jedi Simon Musica e cortometraggi
Multiversal Path

 

Lavori in corso

Rilassante

Curativa

Binaureale

Cymatica

Frequency ricerca

Frequency project

Schumann Resonances

Frequenze curative

LRad 0 vs 1

Calculate S.R.

Rife's cymatics

New Ears

 
Musica su http://wavesimon.free.fr


Strumenti Musicali
Prototipi e Invenzioni

Chitarra elettrica

Lucky 23 e SHSHS

Ecodian Cycles

Lyra di Jedi

Chitarra elettrica

Tubular Bells

Cymatic Drops

Flauti

Effetti digitali

Sintesi Elettronica

Tampure Jedi

CD's

New Piano Video Clips Stream of Consciousness
Improvisations on Youtube

 

Wavesimon channel on YouTube
 

 

menu



Costruzione del secondo prototipo di Chitarra elettrica a 7 bobine
inventata da Jedi Simon. Il modello sperimentale in questione
nasce dall'esigenza di superare le sonorità della Fender, della Gibson
e della PRS e riunirle in un unico strumento capace di offrire
un ventaglio di timbriche sonore, armoniche e acustiche tale,
da consentire al musicista di suonare tutto quello che vuole
senza limitazione alcuna sullo stesso strumento. Per questo
 prototipo, che non doveva volare!!!ma va alla grande, e suona
meglio di tutti e tre i modelli sopracitati, creato a partire
da una vecchia chitarra elettrica di poco conto,
ci sono voluti sei mesi di lavoro per il circuito,
lo scasso finale del corpo della povera chitarra
in questione e la sua ricostruzione, ma ne è valsa la pena.
Questa è la LUCKY 23 II, che è in grado di offrire
23 timbriche diverse con quadruplo taglio di frequenza
a controllo tonale e doppio volume. Questo è uno degli strumenti
musicali inventati da me nel corso delle mie ricerche in campo
 acustico, elettrico ed elettronico, dal momento che non trovavo
 la chitarra che suonava come desideravo. Semplicemente,
 non c'era ancora. Il secondo prototipo è una evoluzione
e miglioramento del primo. Se solo ci fossero quegli investitori
 intraprendenti di una volta... questo sogno
prenderebbe vita... ma non si sa mai...
 info: ioseme@hotmail.com       

Copiate e plagiatevi tutti, questi sono i miei insegnamenti offerti in sacrificio
per voi, in nome dell'armonia del mondo e della trasmutazione.
Sia pace in cielo come in terra, e nei cuori come nella mente, fra gli esseri
del creato. Pace alle razze, alle specie, alla vita. Che il suono sia con voi
e vivifichi il vostro spirito, il Grande Spirito, e il veicolo che siete.
Salute, misura, equilibrio e amore.

                                                                                              Jedi Simon  

 

Jedi Simon's Piano Concert: "Stream of Consciousness". Abstract, Modern,
Flux Compositions. Experimental Videoclips and
Jedi Meditations. 

Agli artisti e a chi li paga bene....

Non ci sono parole, anche se vi sono almeno una dozzina di indizi che lasciano pensare che l'arpa fosse un falso.

I musei ne sono pieni, nei giorni della grande illusione, e gli ottimi falsi che vi troviamo, ci garantiscono continuità e tradizione poichè le vere opere d'arte sono altrove.

Tutto questo perché esse non vadano distrutte, e la memoria, rammenti,
seppur di storie e cose tramandate rivedute e corrette, e il teatrino non resti vuoto, senza attori, burattini e marionette.

Ho visto con i miei occhi centinaia di strumenti musicali ammassati alla rifusa in teche polverose, dimenticati, impolverati, nascosti negli scantinati, e provato un profondo senso di ribrezzo per la disinvoltura ed estremo cinismo col quale i bigliettai di quei musei hanno intascato il pegno del pedaggio.

Quadri e sculture, altre volte, che non si possono assolutamente fotografare, naturalmente, perché ad una attenta comparazione delle opere, risulterebbe evidente che si tratta di copie e fac-simili.

Quel che non risplende e quel che non risuona, resterà sempre e solo propaganda, status quo e affermazione di espressioni che hanno imperato nel passato, sottolineando matrici di potere, che ancora cercano spazio nel presente.

Questa, che definirei tranquillamente sub cultura pop, cari professori e uomini di sapere, fede e cultura, è la conseguenza dovuta dei frutti dell'ignoranza con i quali avete nutrite i popoli, affamandoli.

Prendersi gioco degli inetti, degli stolti e degli ignoranti creati a misura dei bisogni vostri, è cosa stolta ed ingiusta.

Tacere, ingannare ed egoisticamente nascondere, è il vostro segreto di pulcinella e del dare senza offrire e consentire.

Avete ucciso l'arte, trasformandola in mero possesso, proprietà dei manufatti e guadagno derivato, piegando quelli che avevano il dono della creatività al vostro piacere, per la soddisfazione di dare cattivo esempio attraverso le  pessime rappresentazioni del mondo che avete offerto alle masse.

Consumo, quando avreste invece potuto offrire generosamente il buon esempio. Falsità, quando avreste invece potuto offrire verità.

Se siete solo un bluff, è perché non siete altro che scambio vantaggioso.

La coda di paglia, non vi spinga a reagire, affermando la verità che siete, ma vi induca a scovare i traditori, ed a rinnovare quei flussi come mostrare la bellezza senza timore.

Ogni crimine perpetuato in modo organizzato e coeso contro la conoscenza, è nescienza, e certezza spavalda che nega l'evidente per farsi altro dal principio.

La disarmonia che siete, produce frutti di questo tipo, e distruzione come morte, ogni volta che non c'è rispetto.

E questo lo dovrete imparare. Fidatevi, che non potete più fidarvi di nessuno, e questo è il mondo che vi è rimasto in mano....

la diffidenza, il vostro sentimento, con la paura di sbagliare osando, e di perdere ancora quel vantaggio che volevate acquisire per voi....

mercenari.... bestie senza cuore..... e trombetti, come vi avrebbe chiamati Leonardo da Vinci.

Senza lucro e sovvenzioni, son certo che l'intera subcultura ed arte che offrite, perderebbe il senso che ha, finendo presto nel mondezzaio delle cose smesse.

Vi siete fatti catena di montaggio per cloni, e avete create scuole di inviluppo devolutive al fine di mantenere quella distanza che conviene alle cose vostre.

Siete fuori moda, fuori onda, senza faccia, e alla bisogna, falsi quanto basta, e ipocriti nell'ammettere che soffrite sapendo che state mentendo, pur dovendolo fare per mantenervi in sella.

Cosa attendete per farvi migliori di quel che siete, puntare i piedi e dire basta
alle menzogne e a queste sozzure immonde?

Capitan Fracassa? Forse?

Non vi biasimo, e di certo gli investimenti che avete fatti, onorevoli mecenate, vi hanno reso bene. Ma Voi, artisti, che vi siete prestati a tanto, rinunciando a quel che siete per farvi accomodamento e bella vita, ben pagati e pasciuti, costretti ad essere altro da voi, come state?

Vi piace la commedia? L'abuso di voi stessi? Lasciar che l'attore smetta d'agire per lasciarsi essere da quello che ha deciso al posto suo, quale esempio dare o preferire?

Incollati alla vostra parte, e tragica sorte, della quale non restano che drammi, ripetizione e confuso ritorno, sino a farvi macchietta di voi stessi, per non essere dimenticati, e ricordati, per quella sola frase, personaggio o storiella.

Il coraggio dove lo avete abbandonato? L'improvvisazione, la verità del gesto dell'attore? La frase musicale che non risponda a tecnica acquisita, ma vi sorprenda, mentre la suonate e la vivete con meraviglia per la prima volta?

Spartito, copione, legge, piano, protocollo, eccovi i dadi, gettateli e contate.

Sempre 7, daranno, per quante li possiate giriare, sommando la faccia superiore e quella inferiore. I talenti che siete o quel che nascondete e fate per conto d'altri.

Se la vostra coscienza l'avete dimenticata altrove, per invaghirvi di quegli occhi che vi guardano e quelle orecchie che vi prestano ascolto e fanno i numeri della vostra fama, dove sarà finita l'identità che siete, se vi sarete fatti diversi dalla vostra essenza? Dite, suvvia, ne è valsa la pena davvero di trasformarvi in miti, attraverso il sacrificio di voi stessi?

Farvi condotta dissoluta sfidando spavaldi la morte inutilmente?

Pensateci un momento, che i codardi agiscono in silenzio, sempre al servizio di chi li paga meglio, mentre coloro i quali hanno da dir qualcosa, che nasca nel loro cuore, verranno da cani da guardia scacciati, per non farli neppure avvicinare.

Canali, saturi di propaganda, e voi al servizio della menzogna codarda degli smidollati, che forti del loro dogma e prodotto, impongono il marchio della bestia.

Aveste detta una sola frase, suonato un solo motivetto che vibrasse nel suono della vostra anima, avreste innalzato lo spirito oltre ogni altezza e reso celeste.

Avete abbandonata la poesia, e me ne rammarico, la parola, il verbo, la lettera, il gesto, l'azione, la musica stessa, che ha perso nella sua perfetta esecuzione numerica, il senso del suo divenire per farsi memoria blanda ripetuta.

Marketing. Prodotti. Facce trite e ritrite. Cariatidi, giustapposte, e teste, ovunque presenti, a testimoniare il caput che vi muove.

Crisi di identità? Dite? I pericoli del mestiere d'attore? Non saper più chi siete? E i musici, a suonar  per trenta danari come i traditori.

Avreste potuto fare di certo meglio, ma non rispondete, che la risposta la dovete alla vostra coscienza, che senza appiglio, dove sareste andati?

Chi vi lasciate essere lo vedo bene, ma chi siete? Dite? Lo sapete?

 

   

 

 

 

 

    

         Puoi trovare i Video clip di Jedi Simon sul canale WAVESIMON di YouTube.
               
   "Il mondo Incantato"  FILM in HD
   
Ultimo film di Jedi Simon sulle  meditazioni Jedi. Colonna sonora cd " VOYAGER".
        
Sezione Cortometraggi : "Le Grenier" in bianco e nero.
       
        Piano Concert
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Jedi Meditations

       Jedi Meditations by Jedi Simon. Pearls for your soul.  Slow donwn, take it easy and relax. Stop thinking and breathe slowly.
     Meditazioni Jedi di Jedi Simon. Perle per l'anima. Rallenta, prendi le cose con tranquillità. Ferma il pensiero e respira lentamente.
       
       
Jedi Meditations.

 

 

 

 

 

 

 

 

    Experimental

 

 

 

 

 

                  Technical Tests

            Jedi Simon - "Digital phoenomenons"    Videoclip on artifacts produced by Canon digital cameras that should not be there,
but as you can see,stress out the limit of these toys.
  


 

            Jedi search Canon S5 is DIGITAL ARTIFACTS again and again. Test number two. And no one talks about the truth as you
might find out on professional web sites like     http://www.steves-digicams.com/     and    http://www.dpreview.com   fact that simply means
what you can imagine by yourself.

 

            Jedi Chronovisor, getting better.... using artifacts and special effects to produce another abstract video.

 

 

  Allegretto: short poetic clip, with the terrible sound of pictures taken and recorded with darkened video and loud click by the Canon camera,
fact that could be simply avoided by programming a software routine capable of recording a ram image directly into the picture folder whilst recording.
Another example of downgrading politic used to reduce the capabilities of modern digital devices, to reduce hardware functions by making them work with
poor software. Believe me, you could take magnific pictures and Videos using a proper software!!! No joke. Guess why they are all playing this game?
Ohoopss, I'm in the mirror!!!