PASSAPAROLA

Jedi Simon

 

COLUI CHE SI APPROPRIA DEL DIRE ALTRUI, SI FA TESTIMONE DI CIO' CHE NON CONOSCE.

 ABBI CURA DEL VERO, NON FALSARE. COLUI CHE NON CONOSCE MATRICI, CORRE SENZA MAI

 RAGGIUNGERE. CHI VIVE DI SOLE FIGLIE, PREFERISCE AL LAVORO LA COMODITA'  DI QUELLO

ALTRUI. SCOPRI DALLE MANCANZE. INDAGA FRA LE RIGHE DEL CONSUETO. SINCERATI

METODICAMENTE. QUALE SIA IL NUMERO DEGLI ANELLI DI UNA CATENA, NON CONTA,

SE QUESTA E' ARRUGGINITA. MILLE PIGRI NON VALGONO UN SOLERTE. CENTO MAESTRI

NON VALGONO UN PURO. L'IGNARO S'ADEGUA PER GUADAGNO. LO STOLTO CREDE

SODDISFATTO. NON METTERE ALTRI AL POSTO DEL TUO DISCERNIMENTO. SAPPI QUALE

FONTE SI CELA DIETRO IL MISCUGLIO DELLE COSE MANIFESTE. LA PROVENIENZA E' LA CHIAVE

DI MIRA, SEGUI LA TRAIETTORIA E SCOPRIRAI L'ARTEFICE. A OGNUNO LA RESPONSABILITA' DEL

SUO PENSARE. A OGNUNO QUELLA DEL SUO FARE.  BADA A CIO'  CHE INTIMAMENTE TI PLASMA,

E COMPRENDI CHE LE PAROLE STESSE, OPERANO LA COSTRUZIONE DELLA MENTE.

COLUI CHE SI FA CODICE, MANIPOLA SE STESSO. COLUI CHE E' COMMISTIONE, E' PRODOTTO.

 OGNI COSA DEL MONDO PARLA A TUTTE. NON FARTI SORDO PER GLI AFFARI TUOI.

CONDIVIDI I MERITI E PRENDITI LE COLPE. PIU' SONO I NOMI, MAGGIORE E' LA CONFUSIONE

DEL MESSAGGIO. PIU' LE PAROLE, MINORE LA CHIAREZZA. COLUI CHE NON FA CHE

CONFONDERE, LO FA NEL NOME SUO. PIU' E' SEMPLICE UN MESSAGGIO, PIU' E' CHIARA LA

MATRICE. NUOVE PAROLE NON CAMBIANO LA MENTE PLASMATA. ALTRI NOMI NON

CAMBIANO LA SOSTANZA. DIVIENI ALTRO DA TE, ED OGNI VOLTA CHE LA  REAZIONE TI

CONDUCE, ABBANDONA QUEL SENTIERO E VIVI CIO' CHE SEI. OGNI PROCESSO DI INCERTAZIONE

SI FONDA SULLE DIVERSITA' DELLO STESSO MESSAGGIO. NON CHIEDERE ALTRO, GUARDA OLTRE.

COLORO CHE VINCOLANO LINGUISTICAMENTE I CONCETTI, BADANO A CHE SIANO GEMINALI.

COLUI CHE OPERA GENERATIVAMENTE, TRASCENDE LA FORZA DEL VERBO. A NULLA SERVE

CANCELLARE LE PAROLE DAI VOCABOLARI. A NULLA SERVE OCCULTARE LA CONOSCENZA

SCRITTA, POICHE' ESSA E' PRIMA NELLA CARNE, POI  SULLA CARTA CHE LA PORTA.

COLORO CHE SANNO, NON SI PARLINO ADDOSSO MA DONINO DEL FRUTTO DEL RACCOLTO

DI CUI SI SONO NUTRITI. NULLA E' NASCOSTO AGLI OCCHI DI CHI TORNA BAMBINO.

OGNI OMBRA NASCE DAL TIMORE. LE LETTERE E I CODICI RECANO IN SE IL MOVIMENTO

 CHE LI FORGIA. LE PAROLE  SORREGGONO PAROLE.  BABELE REGNA NEL MONDO DEGLI STOLTI.

UNA SOLA LINGUA PARLANO I SAPIENTI. UNA SOLA LINGUA INTENDONO I SEMPLICI. CHI NON HA

 ORECCHIE PER INTENDERE, SOTTINTENDE D'ESSERE IL MIGLIORE APPROPRIANDOSI COSIí DELLA RAGIONE.

CHI E' DIFFERENZA SI RAPPACIFICHI CON COLORO DA CUI SI E' DIVISO. TROPPA PRECISIONE E' VANA COME POCA,
SE SI E' PERSO DI VISTA IL LEGAME DELLE COSE. COLUI CHE INSEGNA, SI MERAVIGLIA DI SE STESSO,

 CHI SI RIPETE, SMETTE DI CERCARE. UNIFICA, E LE VIE SI FARANNO UNA. NON EMULARE, MA TRASFORMA.
NON COPIARE, MA DIVIENI. COLUI CHE CREA DISTINGUE LA VEGLIA DAL SOGNO. NON DORMIRE.
ACQUISISCI LA CAPACITA'. SII ABILE DESTREZZA. AGISCI. PASSA PAROLA. SII ESEMPIO. DONA AMORE.

 CHE IL SEME SIA CON TE.  

 

Jedi Simon
Il bambino di Luce